FUTURO PROSSIMO. NUOVE PROSPETTIVE PER IMMAGINARE LA SCUOLA DI DOMANI 25-27 OTTOBRE 2013

Insegnare consiste nel guidare e accompagnare il processo di apprendimento di giovani personalità che stanno diventando adulte. Un compito che nella situazione attuale si fa sempre più arduo e di fronte al quale è necessario intervenire su più fronti e prevedendo momenti specifici di formazione per gli insegnanti, sempre più privi di sostegno in termini di riconoscimento e strumenti operativi.

La rapidissima trasformazione della “trasmissione dei saperi” che il web ha provocato sta infatti modificando profondamente il modo di pensare e di “porsi in relazione” delle giovani generazioni, ma soprattutto sta cambiando il modo di muoversi nello spazio e di spostarsi nel tempo; è il rapporto stesso con il mondo che è “irrimediabilmente” cambiato. Lo studente di oggi deve alternare due modalità di apprendimento: una tradizionale, soggetta alla frequenza di un istituto scolastico con i vincoli che essa comporta, l’altra attraverso i media, senza confini, senza gerarchie e costrizioni.  E se per alcuni questa alternanza è semplicemente impossibile, impensabile, per altri è semplicemente rifiutata.


Gli obiettivi
\ creare un’occasione di confronto tra mondo dell’istruzione, mondo della ricerca, istituzioni e esponenti della società, in modo da affrontare il nodo del rapporto sempre più complesso educazione-istruzione
\ valorizzare e rafforzare la professionalità e le competenze degli insegnanti
\ tracciare il profilo della scuola dell’avvenire

Il format
Interventi di ricercatori, operatori, docenti dei diversi settori interessati, seminari, workshop e attività laboratoriali: verranno proposte riflessioni sulla scuola a partire dalla propria ricerca o esperienza, con differenti punti di vista, integrando teoria e pratica, scienza e quotidianità della realtà scolastica.

Il target
60 insegnanti delle scuole di primo e secondo grado di tutta Italia (per 30 insegnanti le spese di viaggio, vitto e alloggio saranno a carico dell’Associazione Festival della Scienza).

La sede
Per tenere a battesimo questo nuovo modulo del progetto Futuro Prossimo è stata individuata una location di grande prestigiosa: Villa Croce, il museo civico di arte contemporanea di Genova.