Festival della Scienza

Contenuti del sito

Contenuto della pagina - Torna su


Le conferenze

Nel programma delle lectio magistralis della XIII edizione del Festival del Scienza spiccano personalità che negli ultimi decenni hanno scritto pagine importanti – spesso seguendo percorsi non convenzionali – nel mondo della ricerca, riflessione e divulgazione scientifica. Da Jared Diamond (fisiologo, ornitologo, geografo, autore del fondamentale saggio Armi, acciaio e malattie, vincitore del Premio Pulitzer) a Mark Miodownik (tra i massimi esperti di scienza dei materiali e tra gli artefici della senso-estetica, una disciplina che applica il metodo scientifico allo studio degli aspetti estetici ed “emozionali” dei materiali), dal genetista ed epidemiologo Tim Spector allo psicologo Laurence Steinberg.
Ai nuovi orizzonti della ricerca punterà Frontiere, un contenitore di appuntamenti dedicato al futuro e al racconto della scienza d’eccellenza del nostro Paese: attesissimo l’incontro con gli astronauti Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano (collegato in video-conferenza da Houston), insieme con il Ministro della Difesa Roberta Pinotti e il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. Una staffetta a ruoli invertiti che idealmente riprende i temi affrontati lo scorso anno a chiusura del Festival dagli stessi protagonisti.
Tra gli argomenti trattati nel ciclo di incontri di Frontiere: Il futuro dell'energia e la fotosintesi artificiale (con Bruno Robert), Spaghetti Robots, la via italiana della robotica (con Riccardo Oldani), L'impatto dell'intelligenza artificiale sulla società e sul mondo del lavoro (con Tomaso Poggio e Francesca Rossi), Umani e umanoidi. Vivere con i robot (con Giorgio Metta), Dalle piante ai plantoidi (con Barbara Mazzolai e Stefano Mancuso), Il futuro delle esplorazioni spaziali (con Giovanni Bignami).
Uno spazio significativo sarà dedicato ai ricercatori italiani. A Genova sono attesi alcuni dei principali protagonisti di Rosetta, la missione che per la prima volta ha fatto atterrare un lander sul nucleo di una cometa (la 67P/Churyumov-Gerasimenko): Andrea Accomazzo (flight operations director, inserito dalla rivista Nature nella Top10 degli scienziati simbolo del 2014), Amalia Ercoli-Finzi (principal investigator), Cesare Barbieri, coordinatore dei progetti scientifici di OSIRIS/Rosetta. Il programma prevede inoltre gli interventi dell'oncologo Alberto Mantovani, del fisico Giorgio Parisi, del farmacologo Silvio Garattini, del genetista Edoardo Boncinelli, del filosofo e storico della medicina Gilberto Corbellini, della filosofa Nicla Vassallo, del professore di neuroscienze Giorgio Vallortigara.
Una novità dell'edizione 2015 è il ciclo Scienza e..., in cui il Festival proseguirà nel suo percorso di abbattimento delle barriere tra scienze matematiche, naturali e umanistiche inaugurato fin dalle prime edizioni, mettendo a confronto il mondo della ricerca con quello di altre discipline artistiche e culturali. Tra gli ospiti, sono previsti scrittori, filosofi, ricercatori e professori universitari quali Gianrico Carofiglio, Vittorio Gallese, Michele Guerra, Eugenia Cheng, Angelo Guerraggio, Luca Bonfanti, Paolo Legrenzi, Armando Massarenti e Lucio Russo. È invece una solida conferma quella di Sulle spalle dei giganti, il format in cui scienziati contemporanei ripercorrono la vita e il lavoro di grandi protagonisti della storia della scienza. Quest'anno l'obiettivo sarà puntato su Albert Einstein (in concomitanza con il Centenario della Relatività Generale, con Giovanni Amelino Camelia), Norman Borlaug (con Roberto Defez) Ettore Majorana (con Marco Cattaneo) e su tre autorevoli figure scomparse negli ultimi dodici mesi: il matematico ed economista John Nash (con Roberto Lucchetti), il fisico e divulgatore Tullio Regge(con Giorgio Parisi) e – confermando lo sguardo oltre i confini della scienza del Festival – il regista, drammaturgo e attore teatrale Luca Ronconi (con John Barrow, Pino Donghi, Sergio Escobar, Giulio Giorello, Roberta Carlotto).
Non mancheranno cicli di incontri riservati all'analisi del presente e alle sfide del futuro. Alle questioni più attuali del dibattito scientifico sarà dedicata una serie di appuntamenti che comprenderà Irrazionali e contenti – Viaggio all'origine delle nostre scelte economiche (con Silvia Bencivelli e Giordano Zevi), Risorse, spreco e sostenibilità (con Andrea Segrè), Conosci i tuoi polli (question time su temi di attualità quali nutrizione, maternità e regimi alimentari) e Farmaci e antibiotici tra necessità e abuso: conseguenze su ambiente, animale e consumatore a cura dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta (con Silvia Gennero e Raffaella Barbero).