I tesori nascosti nei dispositivi elettronici

Storia delle materie prime critiche e di un riciclo possibile

Voglio partecipare

Quando 

27 e 28 ottobre, ore 09:00 - 13:00

Tipologia 

Programma scuole
Digilab

Età consigliata 

Da 11 a 19 anni

Disciplina 

Chimica e Materiali
  • Cosa
Sapevate che il frigorifero è un bene prezioso? Non è uno scherzo, e il merito è la presenza, al suo interno, di materie prime poco abbondanti sulla Terra, ma fondamentali per diverse attività economiche (dall'aeronautica all’industria automobilistica ed elettronica, ma anche in ambito medico e per le energie rinnovabili): le materie prime critiche. Si tratta di materiali ad alto rischio di esaurimento e/o di approvvigionamento perché i giacimenti sono pochi e/o presenti solo in specifiche aree geografiche. E quando le materie prime critiche finiranno? È proprio una bella domanda! Infatti, per questi materiali non esistono attualmente alternative efficaci, ma il nostro futuro senza di essi non è immaginabile: bisogna quindi iniziare immediatamente a mettere in atto azioni concrete per il loro corretto riciclo (che attualmente ha un tasso molto basso, inferiore all’1%), recuperandoli dai dispositivi in disuso o da acque di scarto. In questo laboratorio imparerete quali sono queste materie prime rare e come riciclo, recupero e riuso possano diventare azioni quotidiane per consentire uno sviluppo circolare e sostenibile.

Note

Finanziato dall'European Institute of Innovation and Technology - EIT Raw Materials

A cura di

CNR - Istituto di Scienze e Tecnologie Chimiche Giulio Natta

In collaborazione con

Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici , Erion