Orientamenti

Anche quest’anno l’Associazione Festival della Scienza partecipa a Orientamenti, iniziativa dedicata ai giovani e ai temi dell’orientamento con la realizzazione della settima edizione di Orientascienza. Questo progetto nasce nel 2012 per offrire agli studenti delle scuole un’opportunità di orientamento interattiva e coinvolgente in ambito scientifico.

La prima edizione di Orientascienza, nel 2012, ha visto la realizzazione durante il Festival di un insieme di eventi che per tipologia, contenuti e modalità erano particolarmente indicati a stimolare l’interesse di ragazze e ragazzi nei confronti delle materie scientifiche. L’anno seguente, visto il successo dell’iniziativa, il progetto Orientascienza è stato rimodulato e ampliato con il supporto dell‘Ufficio Scolastico Regionale e il sostegno dalla Regione Liguria.

Se la prima edizione di Orientascienza si prefiggeva lo scopo di orientare alla scienza, dalla seconda edizione si è mossa su un piano didattico differente, orientando verso studi universitari e/o carriere specifiche attraverso la scienza, e utilizzando il Festival come motore. Le attività del Festival, a prescindere dalla mansione specifica svolta (animatore/animatrice, assistenza…) hanno infatti offerto e offrono agli studenti l’occasione per riflettere e provare a mettersi in relazione con le attuali richieste del mondo del lavoro.

Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19 e alle relative restrizione, l’offerta riservata alle scuole è stata completamente digitalizzata per permettere comunque la fruizione degli eventi, mentre i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento avviati nel 2019, sono stati sospesi per garantire la massima sicurezza agli studenti.

Gli studenti accedendo alla piattaforma live, potranno conoscere le nuove professionalità scientifiche, partecipare agli eventi orientativi (digitour, digitalk, digilab) sul tema delle professioni del futuro e delle nuove competenze. Potranno ‘visitare’, attraverso un video promosso da Regione Liguria, in collaborazione con Istituto Ligure del Consumo, USR Liguria e realizzato dall’Istituto Tecnico Agrario Bernardo Marsano, la Centrale solare a concentrazione di Sant’Ilario (primo prototipo al mondo di centrale solare a torre, in grado di garantire un’alta efficienza energetica attraverso lo sfruttamento delle radiazioni solari infrarosse), e un orto sinergico (nel quale sono cruciali le interazioni tra piante diverse, e i microartropodi che popolano il terreno). Studenti e studentesse potranno inoltre ascoltare, durante un panel dedicato, le storie di successo di donne nel mondo scientifico: un’occasione unica per ribaltare la concezione – pregiudiziale e stereotipata – che troppo spesso si ha della ricerca e della ‘scienza pura’.

Infine, durante Orientamenti verrà realizzato un laboratorio virtuale sulle competenze matematiche e le competenze di base in campo scientifico e tecnologico, che vedrà coinvolti gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.