Cristalli in metamorfosi

Cambiamenti e proprietà dello stato solido

Voglio partecipare

Quando 

25 ottobre - 4 novembre
10:00 - 17:00 lun - ven
10:00 - 19:00 sab - festivi - 2 nov

Dove 

Galata Museo del Mare
Calata De Mari, 1

Età consigliata 

Da 8 anni

Tipologia e disciplina 

Mostra illustrativa con pannelli
Chimica e Materiali

  • Cosa
  • Dove
Cristalli in metamorfosi
Le rocce e i cristalli possono cambiare forma? Sì, i materiali cristallini possono mutare la loro intima struttura per effetto del polimorfismo! Un cristallo è caratterizzato dalla disposizione ordinata delle molecole al suo interno, come conseguenza di un efficiente impaccamento frutto di interazioni intermolecolari. Tuttavia, una molecola di un cristallo può realizzare diverse disposizioni stabili, dando luogo a cristalli con strutture differenti detti polimorfi. Questo cambiamento comporta una modifica delle proprietà di un materiale cristallino, a volte in modo sottile, come per le due forme comuni del carbonato di calcio - calcite e aragonite - dove solo l'occhio allenato del cristallografo può cogliere le differenze; altre volte in modo drammatico o spettacolare, come la conversione da stagno bianco a stagno grigio, responsabile della cosiddetta peste dello stagno. I polimorfi posso trasformarsi gli uni negli altri, dando luogo a cambiamenti di fase, con tempi molto diversi. Mutamenti che possono avvenire sotto i nostri occhi, come accade al burro di cacao nella cioccolata, oppure nel corso di ere geologiche, e le rocce metamorfiche ne sono l’esempio. La mostra ci guida tra i sorprendenti effetti del polimorfismo, esplorando una serie di esempi e comprendendo quanto sia indispensabile, per scienziati e tecnologi, conosce il modo esatto in cui le molecole si dispongono all'interno di un cristallo, al fine di valutarne il rapporto struttura-proprietà. Tra metalli, pigmenti e minerali, vedremo come l’affascinante fenomeno sia collegato anche a molti aspetti della nostra salute e persino ai farmaci.

A cura di

Università di Parma - Sistema Museale di Ateneo - Dipartimento di Scienze Chimiche della Vita e della Sostenibilità Ambientale

In collaborazione con

Associazione Italiana di Cristallografia, European Crystallographic Association

Galata Museo del Mare
Calata De Mari, 1