L'onda lunga

50 anni di esperimenti e poi finalmente eccole: le onde gravitazionali

Incontro con Barry Clark Barish, Eugenio Coccia, modera Luca Fraioli
Voglio partecipare

Quando 

28 ottobre, ore 21:00

Dove 

Online

Età consigliata 

Da 14 anni

Tipologia e disciplina 

Incontro
Fisica e materia

  • Cosa
  • Chi
Un secolo dopo la predizione di Einstein e dopo 50 anni di straordinari sforzi sperimentali, le onde gravitazionali costituiscono oggi uno dei messaggeri dal cielo più rivoluzionari per l’astrofisica e la scienza in generale.Le vibrazioni dello spaziotempo ci stanno infatti raccontando aspetti ignoti del nostro Universo: stelle di neutroni troppo grandi per essere vere, buchi neri che pensavamo impossibili in natura, una nuova componente di materia oscura prima trascurata. A discutere del lungo cammino e delle future prospettive dell’astronomia gravitazionale sarà il premio Nobel per la Fisica 2017 Barry Barish, uno dei padri della collaborazione scientifica americana LIGO che per prima è arrivata alla scoperta di tali onde, insieme a Eugenio Coccia, uno dei pionieri in Italia di queste ricerche con le antenne risonanti, e membro della collaborazione europea Virgo.

In collaborazione con

Gran Sasso Science Institute

Barry Barish, Professore emerito a Caltech, è uno dei fondatori di LIGO, l’osservatorio presso cui, nel 2015, sono state scoperte le onde gravitazionali; questo traguardo gli ha permesso di vincere, nel 2017, il Premio Nobel per la Fisica. Ha anche diretto l’International Linear Collider, una collaborazione globale con lo scopo di progettare acceleratori di particelle di nuova generazione per lo studio approfondito del Bosone di Higgs.  

Eugenio Coccia è Rettore del Gran Sasso Science Institute a L'Aquila. È riconosciuto per lo sviluppo degli osservatori di onde gravitazionali ed è uno degli autori della loro scoperta. Ha diretto gli esperimenti Explorer al CERN e Nautilus presso i Laboratori di Frascati. È stato Direttore dei Laboratori del Gran Sasso dell’Infn e Presidente del Gravitational Wave International Committee. Ha ricevuto vari premi e riconoscimenti tra i quali l'elezione honoris causa nell'Academia Europaea.

Luca Fraioli è un giornalista scientifico, laureato in Astrofisica. Ha iniziato come divulgatore scientifico e autore televisivo su testate come Le Scienze e Sapere, e programmi come Superquark. Nel 1995 è stato tra i fondatori di Galileo.

Online
Corso perrone 24