Onde dello spazio-tempo dall'universo invisibile

Rivelatori futuristici per catturare le inafferrabili onde gravitazionali

Incontro con Monica Colpi, Michele Punturo, modera Paola Catapano
Voglio partecipare

Quando 

31 ottobre, ore 15:30

Dove 

Online

Età consigliata 

Da 16 anni

Tipologia e disciplina 

Incontro
Astrofisica, cosmologia e spazio

  • Cosa
  • Chi
Un’onda gravitazionale, prodotta dalla collisione tra due buchi neri stellari, arrivata sulla Terra da una regione remota dell’universo, dopo un viaggio di un miliardo di anni: così è nata la nuova astronomia del terzo millennio. L’onda fu registrata dagli scienziati delle collaborazioni scientifiche LIGO e VIRGO, dopo una caccia durata un secolo, da quando Einstein ne aveva predetto l’esistenza e gli astronomi ipotizzato le sorgenti. Da quel giorno possiamo “ascoltare” i suoni dell’universo, le vibrazioni della tessitura dello spazio-tempo provenienti da luoghi remoti dove la gravità è estrema. Con ricercatori e ricercatrici attivamente coinvolti in questi progetti pioneristici parleremo di Einstein Telescope, un innovativo osservatorio attualmente in progettazione che sarà 10 volte più sensibile di LIGO e VIRGO ed esplorerà l’universo su un intervallo di frequenze più ampio, e di LISA (Laser Interferometer Space Antenna), la prima missione spaziale che sarà condotta da ESA, con la collaborazione della NASA, che rivelerà un universo di suoni “bassi”: le lente vibrazioni dello spazio-tempo, provenienti da sorgenti ai confini dell’universo, e ‘catturate’ da rivelatori posizionati su tre navicelle spaziali distanti 2,5 milioni di chilometri l’una dall’altra, che ruoteranno in tandem con la Terra attorno al Sole.

Paola Catapano lavora al CERN, nel gruppo ‘Education and Communications’ come direttrice delle Produzioni Audovisive. Ha un Master in giornalismo scientifico (SISSA, Trieste) e ha effettuato report di spedizioni scientifiche, dall’Antartide al Polo Nord. Nel 2018 ha organizzato la spedizione di ricerca e divulgazione ‘Polarquest2018’.  

Monica Colpi è professore ordinario presso il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano Bicocca. Ricopre ruoli di coordinamento degli obiettivi scientifici di Einstein Telescope e della missione spaziale LISA. È membro del LISA Consortium Board e del Senior Science Advisory Committee dell’ESA e della Virgo Collaboration. È anche autrice di libri a tema astrofisico.     

Michele Punturo è Coordinatore internazionale del progetto Einstein Telescope per la realizzazione del primo osservatorio di onde gravitazionali di terza generazione, membro della collaborazione VIRGO e della commissione astroparticelle dell’INFN, co-chair del sottocomitato 3a generazione del Gravitational Wave International Committee.

Online
Corso perrone 24