Onde grandi come un pensiero

Spiritualità, mindfulness e neuroscienze

Incontro con Michela Balconi, Kyab Geshe Konchog, Matteo Laffranchi, modera Giacinto Barresi
Voglio partecipare

Quando 

31 ottobre, ore 18:30

Dove 

Online

Età consigliata 

Da 14 anni

Tipologia e disciplina 

Incontro
Scienze umane, arte e filosofia

  • Cosa
  • Chi
Diversi studi su processi neurofisiologici come le onde elettroencefalografiche (EEG) dimostrano come le pratiche meditative possano favorire processi cognitivi quali attenzione e memoria. Tali ricerche evidenziano forti convergenze tra percorsi di ricerca neuroscientifica e tradizioni spirituali come quelle del Buddhismo Tibetano, portando a studi di neuroscienze contemplative e a tecniche terapeutiche come la mindfulness, basata sul far focalizzare la persona sul momento presente senza alcun atteggiamento giudicante. Emerge però la necessità di chiarire gli aspetti fondamentali di simili convergenze. Quali sono i benefici di pratiche meditative ed attitudini quali la mindfulness? In che modo un percorso spirituale può plasmare i processi mentali e il cervello? Il conseguente cambiamento di consapevolezza e di attitudini può portare alla felicità? Di tali tematiche discuteranno Geshe Konchog Kyab - Monaco Buddhista e Maestro Residente di Tara Bianca, associazione per l’insegnamento, lo studio e la pratica del Buddhismo Tibetano a Genova - e Michela Balconi - Professore Associato a capo dell’International Research Center for Cognitive Applied Neuroscience dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia. Modereranno l’evento due ricercatori di Rehab Technologies, laboratorio congiunto INAIL-IIT a Genova: Matteo Laffranchi - coordinatore ricerca e sviluppo in robotica medica e membro dell’associazione Tara Bianca - e Giacinto Barresi - esperto di neuroergonomia.

In collaborazione con

Istituto Italiano di Tecnologia

Michela Balconi è Professore di Psicofisiologia e Neuroscienze Cognitive presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia, presso cui dirige l’International Research Center for Cognitive Applied Neuroscience. Le sue indagini abbracciano temi che vanno dal comportamento emotivo alle competenze sociali, dalla neuromodulazione alla mindfulness. 

Giacinto Barresi si occupa di neuroergonomia e user experience a Genova presso Rehab Technologies, laboratorio congiunto di Istituto Italiano di Tecnologia e INAIL. Formatosi in psicologia, neuroscienze e interazione uomo-robot, studia i processi neurocognitivi e le esperienze degli utenti di tecnologie protesiche, assistive e riabilitative per rendere tali soluzioni centrate sulla persona.

Geshe Konchog Kyab (al secolo Bhutia Kunchok) è maestro e monaco buddhista tibetano. Ha ricevuto l’ordinazione monastica da S.S. Dalai Lama, approfondendo tutti gli aspetti della filosofia buddhista, comprensivi della scienza della mente. Ha insegnato per quindici anni nel centro Buddhista FPMT in Florida e nel 2016 in Australia. Dal 2018 è Maestro residente al Centro Tara Bianca di Genova.

Matteo Laffranchi è Coordinatore Ricerca & Sviluppo in robotica medica di Rehab Technologies, laboratorio congiunto di Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e INAIL a Genova. Formatosi in ingegneria meccatronica, ha sviluppato sistemi innovativi per una cooperazione sicura uomo-robot. Le sue attività si concentrano sulla realizzazione di dispositivi medici robotici quali protesi ed esoscheletri. 

Online
Corso perrone 24